Confezioni miste di piante aromatiche: aliquota IVA


Forniti chiarimenti sull’aliquota IVA da applicare alle confezioni miste di piante aromatiche (Agenzia delle Entrate – Risoluzione 21 maggio 2019, n. 51/E).

La presenza nella stessa confezione di erbe aromatiche assoggettate ad aliquote differenti, per le quali non sia possibile riscontrare una predominanza che conferisca il “carattere essenziale”, comporta l’assoggettamento dell’intera confezione all’aliquota IVA più elevata e “all’aliquota ordinaria” qualora nella confezione vi sia anche la presenza di erbe la cui cessione sia assoggettata ad aliquota ordinaria.
La cessione di vassoi, in un’unica confezione, composti da piante vive in vaso, riconducibili nel n. 20), della Tabella A, parte III, allegata al d.P.R. n. 633/1972 sono da assoggettare all’aliquota del 10%. Resta fermo che la presenza nella stessa confezione di piante vive in vaso assoggettate ad aliquote differenti, comporta l’assoggettamento dell’intera confezione all’aliquota IVA più elevata.