Fondo Priamo: prima rata entro luglio per le aziende che applicano il CCNL Autoferrotranvieri

E’ da versare, entro la luglio 2017, la prima rata a titolo di previdenza integrativa al fondo Priamo da parte delle aziende che applicano il CCNL degli Autoferrotranvieri


 


Per i lavoratori iscritti a Priamo alla data dell’1/7/2017, o che si iscriveranno successivamente, tale contributo è aggiuntivo rispetto a quanto previsto per l’iscrizione in essere e verrà destinata al Comparto del Fondo al quale il lavoratore aveva deciso di conferire i contributi paritetici previsti dal CCNL degli Autoferrotranvieri – Internavigatori (TPL – Mobilità).
Per i lavoratori che alla data dell’1/7/2017 non risultino iscritti a Priamo, tale contributo comporta l’adesione contrattuale degli stessi tale somma senza ulteriori obblighi contributivi a loro carico o a carico delle aziende ed è cosi ripartita: € 21,80 entro la fine del mese di luglio e € 12,00 per le cinque mensilità successive.
Dal 1/1/2018 la suddetta somma, al netto del contributo di solidarietà, sarà versata mensilmente per ogni lavoratore per 12 mensilità nella misura di 6,80 e riproporzionata esclusivamente per il personale impiegato con contratto a tempo parziale l’importo in rapporto alla durata dei periodi di servizio effettivamente resi. Per il personale assunto con contratto a tempo indeterminato, nel caso in cui il rapporto di lavoro inizi o cessi in corso d’anno, la somma verrà corrisposta per i mesi lavorati. In tali casi le frazioni di mese superiori a 15 giorni saranno arrotondate a mese intero.