Inpgi: nuovo regolamento della gestione separata


I Ministeri vigilanti hanno approvato il nuovo Regolamento dell’Inpgi 2. I provvedimenti, adottati dal Comitato amministratore della Gestione separata, introducono importanti novità sia sul fronte delle prestazioni previdenziali sia su quello delle scadenze in base alle quali assolvere gli adempimenti da parte degli iscritti.


Si tratta di un intervento organico e complessivo che riforma il regolamento della Gestione separata a vent’anni esatti dalla sua costituzione. Le modifiche sono state dettate soprattutto dall’esigenza di incrementare l’importo delle future pensioni, attraverso un duplice meccanismo che agisce in parte sull’aumento contributivo e in parte sulla destinazione, sulla
Prevista inoltre l’erogazione di una indennità di disoccupazione e una tutela infortunistica per i co.co.co., nonchè un estensione delle tutele per la maternità e per i congedi parentali, estesi anche ai liberi professionisti.


Soddisfazione fra gli addetti ai lavori in quanto finalmente è possibile offrire agli iscritti alla Gestione separata dell’Istituto un miglioramento dei trattamenti previdenziali e maggiori tutele di welfare, alla luce dei numerosi combiamenti nel mondo del lavoro autonomo, ed in particolare nel settore giornalistico.
Nei prossimi giorni, su www.inpginotizie.it verranno forniti tutti i dettagli delle novità introdotte, che entreranno in vigore il 1° gennaio 2020 (cfr. Comunicato Inpgi 10 ottobre 2019).