Lavoratori esposti all’amianto: domanda entro il 30 novembre 2018


16 non 2018 Per il 2019 e il 2020, sono estesi i benefici previdenziali derivanti dall’esposizione all’amianto previsti per i lavoratori delle imprese di scoinbentazione e bonifica, affetti da patologia asbestocorrelata.


Per accedere al beneficio, gli interessati devono presentare, entro e non oltre il 30 novembre 2018, apposita domanda telematica, tramite i seguenti consueti canali posti a disposizione dall’Inps: WEB, attraverso il servizio online dedicato, se in possesso di un codice PIN rilasciato dall’INPS, di una identità SPID o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) per l’accesso ai servizi telematizzati dell’Istituto; Contact Center multicanale, chiamando da telefono fisso il numero verde gratuito 803 164 o da telefono cellulare il numero 06 164164, a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico, se in possesso di un codice PIN; Patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di un codice PIN.
Nel dettaglio, i destinatari sono i lavoratori che: in seguito alla cessazione del rapporto di lavoro, siano transitati verso forme pensionistiche obbligatorie dei lavoratori dipendenti gestite, prima del 1° gennaio 2012, da enti diversi dall’INPS – siano esse esclusive, esonerative o sostitutive dell’assicurazione generale obbligatoria; possono far valere nell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti e nelle forme pensionistiche di cui alla cit. lettera a) complessivamente almeno 30 anni (pari a 1560 settimane) di anzianità assicurativa e di contribuzione utile ai fini del diritto per la pensione di anzianità; in possesso dei requisiti anagrafici e contributivi che, con il beneficio in argomento, conseguono il diritto alla decorrenza del trattamento pensionistico nel corso degli anni 2019 e 2020.