Sisma Abruzzo, le indicazioni operative Inail sulla proroga del termine per la ripresa

Le indicazioni operative Inail relative alla nuova proroga del termine per la ripresa degli adempimenti e dei versamenti dei premi, a seguito della sospensione disposta nei territori colpiti dal sisma di agosto ed ottobre 2016

Come noto, a seguito degli eventi sismici verificatisi nei territori delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo nelle date del 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017, era stata disposta la sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei premi assicurativi, in scadenza dalla data degli eventi sismici fino al 30 settembre 2017. La ripresa era prevista entro il 30 ottobre 2017 in unica soluzione o in un massimo di diciotto rate mensili di pari importo. Successivamente, però, il Legislatore è nuovamente intervenuto in merito, prorogando il termine ultimo per la ripresa, al 30 maggio 2018, senza applicazione di sanzioni e interessi, anche mediante rateizzazione, fino ad un massimo di 24 rate mensili di pari importo a partire dal mese di maggio 2018.
I versamenti in unica soluzione dei premi sospesi dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017 devono essere perciò effettuati entro il 16 maggio 2018. Entro la medesima data, devono altresì essere riavviati i piani di ammortamento delle rateazioni concesse e tutte le rate sospese devono essere versate unitamente alla prima rata corrente. I soggetti beneficiari della sospensione che intendono effettuare i versamenti in forma rateale fino a un massimo di ventiquattro rate devono presentare apposita domanda alla Sede Inail competente. La prima rata deve essere versata entro il 16 maggio 2018 e i successivi pagamenti vanno effettuati entro il giorno sedici di ogni mese. È comunque facoltà degli interessati estinguere anticipatamente la rateazione versando in unica soluzione le somme dovute.