Welfare anno 2018 per il settore della Riscossione Tributi



Sottoscritto il 9/10/2018, tra l’AGENZIA DELLE ENTRATE – RISCOSSIONE e FABI, FIRST-CISL, FISAC-CGIL e UILCA, il verbale di accordo relativo al contributo welfare 2018


Le Parti del settore “Riscossione Tributi”, durante gli incontri per la redazione dell’articolato del CCNL, hanno sottoscritto l’accordo relativo al contributo welfare per l’anno 2018.
Sulla base delle disposizioni di legge che hanno provveduto alla costituzione dell’Ente pubblico economico Agenzia delle Entrate-Riscossione, in data 28/3/2018, è stato rinnovato il contratto integrativo dell’Ente che ha confermato, in piena continuità con le precedenti intese, le previsioni in materia di “welfare aziendale”.
Il contributo, quantificato in base a quanto di seguito previsto, sarà attribuito agli aventi diritto sulla base del requisito (status di figlio “a carico”) esistente all’atto della erogazione e in quanto tale verificato dall’Ente. Qualora, in occasione delle verifiche di fine anno sulle detrazioni, il soggetto dovesse risultare non più nei carichi fiscali del lavoratore/lavoratrice, la medesima somma verrà interamente recuperate.
L’erogazione delle somme in argomento verrà effettuata con le prime competenze utili.
Pertanto, le Parti in considerazione delle istanze (6585) e del numero dei dipendenti che hanno presentato la domanda (4159), hanno determinato i seguenti importi a seconda della fascia di età dei figli aventi diritto:


































 

€ 158,00

€ 73,00

C 113,00

€ 169,00

€ 282,00

2018

ADE-R

Dipendenti

Dipendenti

che hanno


presentato istanza

Istanze

A (0-5)

B (6-10)

C (11-13)

D (14-18)

E (19-25)

RFA NO       175 22 3 8 326
RFA SI       427 948 856 1952 1868
TOTALE 7612 4159 6585 602 970 859 1960 2194